Dall’alto

Dall’alto

Oltre trecento giorni di sole all’anno, una zona mondialmente riconosciuta per la qualità dell’aria, nebbia e pioggia poco frequenti ecco tutti gli assi nella manica che contribuiscono al pregio del clima delle Alpi di Alta Provenza.

Composto da pianure e da montagne, da campi di lavanda e da piste di sci, questa provincia è l’unione tra le Alpi e la Provenza. Unione che presenta, oltre a condizioni di vita ideale, un’eccezionale diversità di paesaggi.

Vista dal cielo, la regione è assolutamente grandiosa, si può ammirare la montagna di Lure, le Gole del Verdon, le valli alpine, ma anche scoprire il Monte Ventoux, la montagna Sainte Victoire, ecc.

La qualità e la purezza dell’aria, l’aerologia ottimale nonché i panorami spettacolari delle Alpi di Alta Provenza hanno attirato gli appassionati di attività aeree del mondo intero, a tal punto che la provincia è diventata un luogo molto apprezzato per il volo libero o volo a vela dove gli alianti, deltaplani, parapendio e altri mezzi di volo libero volteggiano a lungo.

Il volo a vela è un’attività durante la quale le persone che praticano questa disciplina usano un aeromobile più pesante dell’aria chiamato aliante. Il principio è quello di utilizzare le correnti ascensionali (termiche o meccaniche) per salire di quota.

Per decollare l’aliante viene catapultato tramite un verricello da un terreno in discesa oppure decolla più spesso trainato da un aereo tramite un cavo.

L’aerologia delle Alpi di Alta Provenza è particolarmente propizia alla pratica di tale attività grazie alla presenza di correnti termiche potenti al cui interno, in periodi di vento forte, la formazione di onde orografiche permette ai piloti di « cavalcare » l’aria e di prendere quota. In più, la zona è costellata di terreni dove il pilota potrà posarsi con sicurezza in caso di assenza di corrente ascensionale.

Pratica con fornitori di servizi




I siti dove praticare questa attività

Dall'altoIl parapendio è un aeromobile ultraleggero e maneggevole, derivato dal paracadute, che permette di praticare il volo libero. È composto da un’ala, da una selletta, da fasci funicolari, da due comandi e spesso da un dispositivo di accelerazione che viene azionato con i piedi.

Il pilota comincia il suo volo lanciandosi da un pendio montagnoso, dalla cima di una falesia, ecc. Il vento ed il sole fungono da motori per questo tipo di attività.

Nelle Alpi di Alta Provenza, dall’Ubaye all’Alta Provenza passando dal Verdon, sono previste una cinquantina di aree di decollo e di atterraggio. Esse permettono di scoprire i molteplici aspetti e le ricchezze di questo territorio visto dal cielo:

Oraison , Saint Geniez vicino a Sisteron, il Cousson sopra Digne les Bains, Moustiers Sainte Marie, Saint-André-les-Alpes, il Col Bas a Seyne-les-Alpes, Saint Vincent Les Forts,
Nonché, i siti di Archail, Contras, Dauban, l’Andran, Gache, Gamby, il Grou de Bane, la Coste, il Molard Nord e Sud, Saint Pancrace, Sumiou, Villevieille, le Mont Chalvet vi offriranno la possibilità di contemplare, da un punto di vista inedito, la diversità dei paesaggi della parte bassa delle Alpi.

Battesimi dell’aria

La scoperta del parapendio è accessibile a tutti. In presenza di un istruttore abilitato da un diploma statale, il volo d’iniziazione vi permetterà di scoprire sensazioni indimenticabili, procurate dalla libertà che provoca il volo libero per una ventina di minuti.

Stage Dall’alto

Che sia per un’iniziazione o per perfezionarsi, cinque giorni di attività progressiva vi permetteranno di provare i piaceri dati dal parapendio. Questi soggiorni riservano momenti indelebili sia per la pratica delle attività, sia per la scoperta di paesaggi grandiosi che per i momenti di convivialità propri al mondo degli sportivi.
Il deltaplano l’apparecchio generatore di sensazioni di velocità. Il pilota è sospeso in posizione prona sotto l’apparecchio e gli spostamenti del corpo, all’interno di un trapezio, gli permettono di pilotare con precisione sotto un’ala fatta semplicemente di tubi d’alluminio e di tessuto. La velocità di volo può andare da 30 a oltre 100 km all’ora!

Per illustrare le possibilità notevoli di tale mezzo, numerose prestazioni aneddotiche si sono susseguite durante gli anni. A mo’ di esempio, l’attuale record del mondo di distanza è detenuto dal pilota Manfred Rhumer con un volo misurato in linea dritta di 700 km/ora per dodici ore d i volo.

Per la pratica del deltaplano occorre una tecnica particolare che i club di volo libero delle Alpi di Alta Provenza vi trasmetteranno con piacere. Che sia in Alta Provenza, a Ubaye oppure nella valle del Verdon, potrete imparare a volare sospesi sotto questo « immenso aquilone » per provare sensazioni sorprendenti.

Il principio della mongolfiera è semplice, viene gonfiato un involucro con aria calda, che più leggera dell’aria circostante, provoca l’innalzamento del pallone nel cielo. L’aerostato procura una serenità e un piacere di contemplazione ineguagliabili dovuti alla possibilità di volare vicino alle cime degli alberi e delle abitazioni, ma anche e soprattutto grazie alla bellezza delle luci radenti del periodo della giornata durante il quale questi mezzi vengono utilizzati.

Tranquillamente, sotto il cielo azzurro della Provenza, in compagnia di uccelli, sorvolerete le montagne, i campi di grano, di lavanda e anche i piccoli borghi disseminati sui fianchi delle colline. Potrete ammirare da una prospettiva inedita questa varietà di paesaggi, unica nel suo genere, dai colori vivaci e tenui, magnifici in ogni stagione, e tutti i tesori nascosti che si possono scoprire solo con il volo in mongolfiera.